You Make a Living from What You Get - But You Make a Life from What You Give

martedì 29 novembre 2016

GRAVNER, LE AFORE E L'ULTIMO PINOT GRIGIO





Tributo a uno dei più grandi produttori di vino: Josko Gravner. L'uomo che ha fatto conoscere l'impiego in cantina delle anfore georgiane interrate per la fermentazione delle uve. Il suo Pinot Grigio Riserva 2006, prodotto in 1500 bottiglie edizione limitata, 110 euro,  è l'addio di un bianco che ha segnato il percorso di questo originale vignaiolo. Consistenze gustative, eleganza, colore unici per un vino che rende nel bicchiere quanto si può sognare. Un campione raro che uscirà ancora nelle annate 07, 09 e 2011 in quanto ultime vendemmie di un vigneto che non c'è più. Il produttore goriziano di Oslavia con il finire dell'anno 2011 ha espiantato il vigneto Njiva protagonista assoluto di una avventura difficilmente cancellabile dalla memoria di gourmet, degustatori e appassionati. Non è vero che le cose belle finiscono perchè Gravner continuerà con nuovi progetti, l'ultimo è la scelta di coltivare soltanto uve Ribolla e Pignolo. La sua cantina, ritratta nelle immagini dei fotoreporter Massimo Mocilnik, Alvise Barsanti e lo storico Maurizio Frullani (suo lo scatto in bianco e nero che ritrae Josko tra le anfore), continuerà a sorprendere. Come per il Pinot Grigio, lunga macerazione, lieviti indigeni e senza controllo della temperatura, 5 mesi nelle anfore, 6 anni di affinamento in botti di rovere più ulteriori 3, Josko saprà sorprendere ancora i suoi appassionati.











life wine travel chef gardening relais & chateaux spices exploring style boules bathing captured images carpets botteghe barbers trattorie light suppliers lawns craftsmen epicure dogs champagne castles bare feet hotel de charme